mercoledì 23 aprile 2014

Lecce2019 e La Notte Bianca Lecce ’14 nel segno di ECOtopia e POLIStopia



Cosa significa dire diventare Capitale Europea della Cultura? Le risposte sono molte, tra cui anche essere pronti ad accogliere “grandi eventi”, nel rispetto della città e delle sue bellezze. Per questo Lecce2019 è al fianco de La Notte Bianca di Lecce, in questa settima edizione, che annovera tra le parole chiave non solo “ecologia” ma anche “accessibilità”. Al fianco di iniziative promosse dall’organizzazione, come la pulizia di alcune aree della città e la chiusura del centro storico per una mobilità più sostenibile, Lecce2019 promuoverà giovedì 24 aprile, alle 18, una Curiosity Zone itinerante in bicicletta, che terminerà alle 20 in piazza Sant’Oronzo, dove sarà presente uno stand di Lecce2019 per la distribuzione di palloncini ad elio per i non udenti utili all’ascolto dei concerti in programma attraverso le vibrazioni musicali.
Grandi manovre anche a Casa Eutopia, fresca di inaugurazione. Gli spazi in via Federico D’Aragona si animano a partire dalle 18.30 con la presentazione di “Senza titolo”, libro d’artista di Annalisa Macagnino (ed. Esperidi) a cura di Lorenzo Madaro; alle 19.15 sarà invece la volta di Francesco Pasca con “L'Alfa-Thea” (ed. Il Raggio Verde) presentato da Antonietta Fulvio. Altro ospite, Nino D’Attis, della scuderia Lupo editore, che dialoga con Simona Toma sul suo libro “Grandi Sorelle”. Alle 21, entra nel vivo POLIStopia con la “Lettura al buio”: in questa occasione, Luigi Mangia leggerà alcune poesie di Vittorio Bodini, come omaggio all’anno bodiniano, trascritte in braille. La serata continua alle 21.30 con una degustazione guidata al buio organizzata da U.N.I.Vo.C. Lecce, POIESIS – SoundMakers Festival e Lecce2019.


La foto è di Andrea Donato Alemanno.
Press Lecce 2019

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.