giovedì 8 marzo 2012

Sono una piccola ape furibonda


Per l’8 marzo 2012, festa della donna,  alle ore 19,00  presso Overeco Academy e Workshop in via Casetti 2 a Lecce, l’artista Paola Scialpi organizza un incontro di letture dedicate ad Alda Merini e alla sua figura di donna e poetessa, dal titolo emblematico “Sono una piccola ape furibonda”. Due autrici Marta Toraldo e Anastasia Leo, realizzeranno una performance poetica dedicata alla grande poetessa e leggeranno come omaggio alcuni versi tratti dai loro ultimi lavori rispettivamente “Vie Fuggitive” edito da I Libri di Icaro e “Il Suono dell’Orologio” (Luca Pensa editore). Introduce Gianluca Pasca (fondatore della Conferenza Permanente sul Salento)

Alda Merini è stata la protagonista della scena culturale e poetica  italiana, diventando poi sempre più nota al grande pubblico con le sue frequenti apparizioni sui più importanti media televisivi del nostro paese. Nata in una famiglia poco abbiente la Merini esordì a quindici anni con la raccolta “La presenza di Orfeo” curata dall'editore Schwarz.  Fin dai primi anni della sua attività poetica conobbe e frequentò personaggi del calibro di Quasimodo, Montale e Manganelli che la sostennero costantemente facendole pubblicare diverse opere.  Rimasta vedova nel 1981, si risposerà con il poeta Michele Pierri (1983) e con lui andrà a vivere a Taranto dove sperimenterà ancora con dolore i fantasmi della sua mente, tra follia e depressione, nemici inseparabili che forse non l’hanno lasciata mai sola un momento. Sul suo sito internet, una foto con i capelli scarmigliati, lo sguardo profondo e la sigaretta in mano, e tre versi: "(Sono una piccola ape furibonda.) Mi piace cambiare colore. Mi piace cambiare di misura". Tre versi che forse sono il suo manifesto!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.