venerdì 9 marzo 2012

Aicpe: "Registro per le protesi al seno, una legge che aspettavamo da troppo tempo"

«Siamo soddisfatti del via libera della Commissione Sanità del Senato all'istituzione di un registro dei dati relativi all'impianto di protesi mammarie. Erano anni che aspettavamo una disposizione in materia, finalmente siamo a una svolta e speriamo che si vada fino in fondo. Di registro protesi si discute almeno dal ministero Veronesi, da allora non si è mai arrivati a nessuna risoluzione concreta. Purtroppo c'è voluto uno scandalo mondiale come quello delle protesi Pip realizzate con silicone industriale per arrivare a questo punto.

Chiarezza, ordine e leggi chiare sono per noi chirurghi plastici soci di Aicpe un presupposto imprescindibile per esercitare la nostra professione. Ben vengano dunque le disposizioni finalizzate a mettere ordine in un settore così poco disciplinato, dove tutti possono fare tutto senza che resti traccia. Aicpe ha tra i propri obiettivi difendere la professione e la deontologia: si tratta di un'associazione composta da professionisti e non può che essere contenta dell'entrata in vigore di regole precise che tutelino sia i medici sia le pazienti».

 

Eugenio Gandolfi è segretario di Aicpe, Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica, la prima in Italia dedicata esclusivamente all'aspetto estetico della chirurgia, nata con l'obiettivo di dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza. Ad Aicpe aderiscono oltre un centinaio di chirurghi in tutta Italia, tra cui si annoverano professionisti di fama e docenti universitari.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.